BIG BUD

Scheda tecnica

THC
19-23%
60-65 giorni
CBD
0.4-0.6%
Creatività
Struttura

Ha una morfologia ibrida, apparentemente a tendenza sativa
Produzione al coperto

600 gr/m2
Produzione all\'aperto

1000 gr/planta
Fioritura

8-9 settimane
Effetto

Estimulante y relajante
Fenotipo

Predominancia sativa
  • BIG BUD
  • BIG BUD

BIG BUD

8,56 $
Tasse incluse

La Big Bud è una pianta di cannabis che, come suggerisce il nome, produce cime grasse. Ma questa non è l'unica qualità che ha reso famosa questa genetica di cannabis, poiché proviene da una stirpe di campioni.

Formato disponibile
Quantità
Vedi di più

Com'è la varietà Big Bud?

È una varietà molto facile da coltivare, ha un vigore ibrido che le permette di sopportare molte delle situazioni che causano stress ad altre piante. Ha una morfologia ibrida, apparentemente a tendenza sativa, con fusti non molto spessi, una distanza tra i nodi piuttosto ampia, sviluppo veloce e foglie di media grandezza abbastanza sottili.

In fioritura esalta il suo lato più indico, con fioritura eccezionale e un tempo di maturazione abbastanza veloce.

Qual è la genetica della Big Bud?

Si tratta è un incrocio tra una afgana e la mitica Skunk # 1, prodotto sulla costa occidentale degli Stati Uniti intorno al 1980. Questo ibrido non è mai stato stabilizzato ed è arrivato in Olanda a metà degli anni '80 come clone. Una volta in Europa, Neville realizzò la sua versione in forma di seme, prima per Sensi Seeds e poi per la sua banca, Mr. Nice Seedbank, insieme a Shantibaba, che chiamarono Critical Mass.

Mescolare le Afghane con le Skunk era molto popolare negli anni '80 e '90, è infatti un incrocio vincente sia che tu usi la Skunk come femmina o come maschio, otterrai sempre una prole di alta qualità. Possiamo trovare molti esempi di questa miscela sul mercato, Super Skunk, Early Skunk o Warlock sono alcuni esempi, ma ne hai dozzine e sono tutti buoni.

La nostra versione femminilizzata della Big Bud rappresenta fedelmente tutte le qualità che hanno reso famosa questa pianta impressionante: produzione, sapore, velocità, potenza e resistenza.

Come si coltiva la Big Bud femminilizzata in indoor?

Per la sua enorme facilità di coltivazione, questi semi di cannabis sono tra i più consigliati alle persone che stanno iniziando il loro viaggio nella coltivazione della cannabis. Come abbiamo detto prima, il suo vigore ibrido gli conferisce una tale resistenza che può tollerare alcuni degli eventi imprevisti che possono accadere quando si ha molta esperienza.

Si adatta perfettamente sia alla tecnica SOG che al metodo SCROG, ma è forse più interessante utilizzare la prima, poiché in questo modo si risparmia tempo semplicemente inserendo qualche esemplare in più per metro quadrato. Con 16 piante in vasi da 7 litri possiamo ottenere un ottimo raccolto. In questo caso sono necessarie 3 settimane di crescita, in modo che raggiungano una buona dimensione finale.

Va ricordato che la Big Bud genera un odore intenso nella coltivazione in indoor, cosa che potrebbe rappresentare un grosso problema, quindi si consiglia di utilizzare filtri a carbone e ozonizzatori durante la sua coltivazione.

Come si coltiva la Big Bud in outdoor?

Questa ragazza ama il sole e il cibo, quindi se prepari un ambiente di crescita adatto ti darà un raccolto enorme. Cosa si intende per ambiente adatto? Ebbene, un substrato aerato ma ricco di sostanze nutritive, un luogo in cui è possibile godere di molte ore di luce solare diretta, oltre al compiere azioni preventive contro attacchi di funghi o insetti che possono ridurre la produzione.

La Big Bud è una varietà di cannabis a maturazione precoce, quindi è meglio piantare presto nella coltivazione in outdoor. È anche una buona idea aggiungere al substrato della micro-vita per facilitarne il radicamento, in quanto prima inizia a radicarsi con forza, maggiore sarà la produzione finale.

Quando si raccoglie la Big Bud di PEV Seeds?

Il raccolto di Big Bud nella coltivazione in indoor arriva dopo 8 o 9 settimane di fioritura, a parte ovviamente il ciclo di crescita. La Big Bud può essere considerata una varietà abbastanza commerciale a tale proposito.

Nella coltivazione in outdoor, se la si intende raccogliere nell'emisfero nord, sarà meglio attendere fino ad inizio ottobre. Nell'emisfero sud va tagliata all'inizio di aprile. È proprio in coincidenza con l'inizio dell'autunno che in molti luoghi, durante queste date, tenda a piovere in quantità, e ciò può rappresentare un problema. Questa varietà produce fiori molto densi, poco aerati, quindi se vengono bagnano è molto probabile che possano apparire dei funghi, cosa che devi evitare in ogni caso.

Quanta produzione possiamo aspettarci dalla Big Bud?

La produzione è la qualità più eccezionale di questa genetica, senza ignorare le altre, ma d'altra parte si chiama Big Bud per un motivo ben preciso, non credi? La resa di questa varietà è superiore alla media......decisamente superiore.

Nella coltivazione in indoor puoi superare il grammo / watt se la illumini con degli HPS, quindi se usi un 600w al sodio potrai ottenere più di 600 grammi, semplicemente fantastico. Con un LEC o un LED è molto facile superare tale quantità.

Nella coltivazione all'aperto, se le giuste condizioni vengono soddisfatte, raccoglierai più di un chilo a pianta. Per ottenere tale quantità, è necessario fare ciò che abbiamo visto prima: molto sole, molti nutrienti, substrato ricco e molta acqua.

Che sapore ha la Big Bud femminilizzata?

Sia nell'aroma che nel gusto possiamo chiaramente notare l'influenza della genetica Skunk, ma con una sfumatura più dolce e fruttata. Se hai già provato la Critical, puoi farti un'idea del sapore che ha la sua mamma.

Per molti fumatori, questo tipo di aroma è il loro preferito, è sorprendente pensare che la combustione di un vegetale possa generare una qualità organolettica, con tali e tante sfumature al punto da non distinguere rispetto a quando mangi altre creazioni della natura. Nelle estrazioni è un autentico piacere, è una tale esplosione di sfumature concentrate da vero e proprio svenimento.

Quali sono gli effetti della Big Bud di PEV Seeds?

Qui potrai notare l'intero spettro genetico della Big Bud, a partire da un effetto stimolante e quasi esclusivamente cerebrale. Ma non finisce qui, perché dopo poco si inizia a notare un rilassamento corporeo sempre più forte, che ti inviterà a sdraiarti sul divano.

Non è un'erba che ti distrugge, a meno che non ne utilizzi parecchia, e può essere consumata con moderazione quotidianamente, soprattutto se hai già una certa tolleranza alla cannabis.

Vuoi acquistare semi di Big Bud femminilizzata a buon mercato?

Non avresti potuto scegliere un posto migliore per acquistare la migliore versione femminilizzata della Big Bud. Da Pevgrow te la offriamo con uno sconto speciale, quindi non pensarci troppo su, pensa solo alla quantità di cui hai bisogno e falla tua ora!

Scheda tecnica

THC
19-23%
60-65 giorni
CBD
0.4-0.6%
Creatività
Struttura

Ha una morfologia ibrida, apparentemente a tendenza sativa
Produzione al coperto

600 gr/m2
Produzione all\'aperto

1000 gr/planta
Fioritura

8-9 settimane
Effetto

Estimulante y relajante
Fenotipo

Predominancia sativa
Site of shops online S.L. CIF B98262777. Via Arzobispo 7, 46183, La Eliana, Valencia, (Spagna). "I semi sono strettamente destinati a souvenir, conservazione, cibo per uccelli, ecc. e la loro germinazione è illegale nella maggior parte dei paesi" Metodi di pagamento: Pagamento con criptovalute Pagamento con carta Visa Pagamento con carta MasterCard Pagamento tramite bonifico bancario Spedizione di denaro per posta o Bizum